Cresci fino a zero

Cresci fino a zero

Si possono mettere in rete i Comitati spontanei che si sono già costituiti nel territorio sulla tematica dell’urbanistica?

Si deve promuovere o sostenere l’insorgenza di nuovi comitati o consigli spontanei, in presenza di aree o zone del nostro territorio che hanno una destinazione a rischio speculativo o ambientale?

Si può condividere con i Comitati/consigli in lotta una comune idea dello sviluppo della città e delle sue aree, muovendosi sul duplice lato della opposizione/resistenza e contemporaneamente della proposta/progetto alternativo?

E’fondamentale ritenere che debba essere considerato come elemento della proposta anche il NON FARE, ritenendo riduttivo, dal punto di vista ambientale e urbano, considerare le alternative come esclusivamente interne a un fare?

La prospettiva primaria deve muoversi in primo luogo nella direzione della PREVENZIONE e non limitarsi a intervenire solo a posteriori per tamponare o contenere i danni, prodotti da pianificazioni sbagliate?

Portare l’attenzione sulla formulazione di alternative possibili, in primo luogo sulla discussione e approvazione del nuovo PGT (Piano di Governo del Territorio) e degli altri strumenti di pianificazione è una strada operativamente particabile?

Per far tutto questo è essenziale a questi fini promuovere una cultura e una formazione civica diffusa sull’uso dei suoli e del territorio urbano.
Cultura e formazione in cui ci si impegna direttamente ma si sollecitano anche le istituzioni del territorio, come Comune e Provincia, perché impegnino le loro risorse formative e informative non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per le realtà aggregative e singole della società.
Formazione e cultura che sono funzionali all’azione e all’intervento di una cittadinanza attiva.

Per tutto questo abbiamo organizzato
Venerdì 9 Maggio ore 21.00
Presso la sala conferenze della Banca Popolare di Sondrio in via Amendola (angolo via Previati) a Lecco.

Cresci fino a zero, per portare l’esperienza e discutere con chi questi percorsi, queste domande se le è gia poste e operativamente, in termini amministrativi, ha messo sul campo alcune risposte possibili.

Vale la pena esserci.

Paolo Trezzi
centro khorakhane’ Lecco

2 pensieri riguardo “Cresci fino a zero

  • 7 Maggio 2008 in 21:26
    Permalink

    SI’! WE CARE OF IT!
    specialmente l’uscita dalla retorica del “fare” con la presa d’atto che a volte non far nulla è meglio che fare male… in attesa di capire di più per poter fare in modo diverso [beninteso].
    Quando la proposta sembra essere una non-proposta, le coscienze si mobilitano nella direzione contraria: tutti quanti vogliamo agire. Proprio come degli adolescenti, se non:
    – produciamo beni
    – guadagnamo soldi
    – realizziamo trasformazioni
    – consumiamo risorse
    … allora ci sentiamo morti.
    Ben venga un ragionamento che guarda alla complessità della questione – che in sè è semplice: la sopravvivenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.