Denuncia penale dalla Questura di Lecco

Domande scomode

Alla fine è arrivata. La Questura di Lecco – per istanza del Vice Questore – mi ha denunciato penalmente per violazione degli articoli 650 e 654 del Codice Penale. L’Art. 650 recita: inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità; il 654 è ancora più spassoso: grida e manifestazioni sediziose. Per chi volesse un chiarimento sul senso letterale del termine “sedizioso” può cliccare QUI.

Sono stato denunciato in merito alla contestazione al Ministro della difesa Ingazio La Russa. Mi ero permesso di non inginocchiarmi alla vista dell’uomo di Governo; mi ero addirittura azzardato a gridargli “evviva l’Impunità”, “ipocrita”, “chiedi scusa all’Onu”, “predicate sicurezza celebrando l’impunità del Padrone” eccetera eccetera. Nel Sultanato tutto questo non è previsto. Solo applausi, grida di giubilo e genuflessione facile.

Il clima di repressione di ogni forma di dissenso in Italia, in Lombardia e nella nostra Lecco, si sta facendo davvero insopportabile. L’intimidazione è ormai l’arma prediletta. L’importante è non farsi suggestionare.

Ho scritto una lettera aperta alla città raccontando un pò i fatti accaduti durante la contestazione a La Russa. Al termine ho invitato tutti coloro che sentissero la necessità di tutelare la Libertà d’espressione ed il Diritto di critica ad una manifestazione cittadina di pacifica protesta nel centro della città. L’intento è quello di invitare alcuni personaggi di spessore che possano contribuire affrontando specificamente i due temi in teoria costituzionalmente previsti e tutelati. E’ tutto in cantiere, in breve vi comunicheremo data e modalità della manifestazione.

Precisazione doverosa: non sarà una manifestazione in difesa della Libertà di Duccio Facchini. Sarà un appuntamento che partirà sì dal mio caso personale ma che vorrà arrivare a sviluppare un ragionamento che possa valere per tutti i cittadini ancora non sudditi. Il motivo è molto semplice: visto l’andazzo, un domani, potrebbe capitare a chiunque.

Vi prego di diffondere il più possibile la voce dell’ennesima intimidazione e repressione avvenuta in questa città e della manifestazione che farà seguito. Che all’indifferentismo imperante sopraggiunga un pò di sana indignazione civile!

QUI trovate la lettera aperta. Qualora foste d’accordo, fatela girare il più possibile.

Duccio Facchini

44 pensieri riguardo “Denuncia penale dalla Questura di Lecco

  • 3 giugno 2009 in 14:10
    Permalink

    Evidente atto di intimidazione.
    Fossi in te, video alla mano, andrei a denunciare il ministro La Russa per ingiuria (violazione dell’art. 594 del codice penale).
    Chiamando il vicequestore a testimone del fatto.
    Pena prevista: reclusione fino a sei mesi o multa fino a € 516,46.
    Essendo il fatto compiuto in presenza di più persone la pena è pure aumentata.
    Vuoi vedere che, come per incanto, archiviano immediatamente la denuncia nei tuoi confronti?

  • Pingback: Forti con i deboli « aghost

  • 3 giugno 2009 in 15:36
    Permalink

    Per “sedizione” si intende l’idea di più persone assembrate in attitudine minacciosa e stanziate in un luogo per resistere o prepararsi ad irrompere contro le leggi e le autorità costituite dello Stato, o fare altre pubbliche violenze. Ovvero sollevamento popolare, ribellione contro la legittima potestà.
    http://www.etimo.it/?term=sedizione

    Dal video a me pare abbastanza palese che non è così.
    Secondo me potrebbero anche esserci gli estremi di querela temeraria (che è reato).
    Fossi in te sentirei un legale per avere un parere.

  • Pingback: Chi è quel cretino che urla? « My irony report

  • 3 giugno 2009 in 18:11
    Permalink

    Ciao Duccio!In questi giorni in tutta Italia ci sono manifestazioni contro il governo, e in specifico di contestazione contro Berliusconi. Quello che è capitato a Lecco, con la tua denuncia è un atto intimadatorio fondato sul nulla. La questione della sedizione poi, più che spassosa, è vergognosa…ma si sono resi conto di cosa è successo in quella piazza? Io intanto riporto la notizia della manifestazione sul mio blog, se ho capito bene per ora con la data provvisoria del 27 giugno in piazza garibaldi! Un mio amico e collega ti ha incontrato l’altro giorno (quando c’era Brunetta) e mi ha detto che t’ha visto un pò giù di morale! Forza Duccio! C’è tanta gente con te! Il 27 lo vedranno! Ciao

  • 3 giugno 2009 in 19:53
    Permalink

    sapevo della notifica dal sito di un prete del lecchese.
    Che dite, si fa una contro-querela? un qualche “esposto-querela” alla locale stazione dei carabinieri?
    Intendiamoci, non che voglia spostare tutto sul giudiziario-azzeccagarbugliesco, anzi. L’obbligo di fare azioni legali a tutela dei propri interessi, sebbene quella già arrivata sia denuncia penale, è semplicemente non sottrarsi alla sfida arrogante; consapevoli, come ebbe a dire una personalità istituzionale, che in certi casi non ci si fa giudicare dalla giustizia. Situazione oggettivamente spinosa, richiede una ovvia tutela legale “ma anche” una profonda, radicata e radicale mobilitazione per mettere in luce che “il ministro è nudo”.

  • 3 giugno 2009 in 22:53
    Permalink

    Sono felice che il dissenso aumenti.La genuflessione o lo scontro politico senza riserve, non ci sono alternative.Spero che le europee
    diano un primo segno di cambiamento.Per quanto riguarda la denuncia di La Russa, e semplicemente ridicola.Nel filmato ti dà apertamente del cretino….Cmq si deve portare il dissenso in Europa per denunciare ancora di più la mancanza totale di democrazia
    che c’è in Italia.Buon lavoro,continuate così.

  • 3 giugno 2009 in 22:56
    Permalink

    Sono felice che il dissenso aumenti.La genuflessione o lo scontro politico senza riserve, non ci sono alternative.Spero che le europee
    diano un primo segno di cambiamento.Per quanto riguarda la denuncia di La Russa è semplicemente ridicola.Nel filmato ti dà apertamente del cretino….Cmq si deve portare il dissenso in Europa per denunciare ancora di più la mancanza totale di democrazia
    che c’è in Italia.Buon lavoro,continuate così.

  • Pingback: “Stai zitto o ti portiamo via” /* leccaci il culo e ti sorridiamo */ « Trasparente

  • Pingback: Khorakhanè | LA POLITICA SENZA MORALE E’ BRIGANTAGGIO: voto Moschetti

  • 4 giugno 2009 in 13:44
    Permalink

    è chiaro che si tratta di un atto intimidatorio. è una denuncia senza senso anche perchè non c’era e non c’è stata alcuna manifestazione c’erano solo alcuni cittadini in una piazza.
    qll fino a poco tempo fa non era altro che “la garanzia che c’è la democrazia” ora sta uscendo dal seminato perchè sta raccogliendo consensi, sta facendo svegliare qualche giovane non ancora del tutto arreso al proprio destino insomma inizia a dare fastidio ed ecco qui che si usa il “caso” la russa per scoraggiare chi volesse dire la propria opinione in questa città.. “occhio che se alzi la testa scatta la denuncia” “perchè non continui a bere aperitivi in centro come tutti gli altri?” .

  • 4 giugno 2009 in 16:46
    Permalink

    Caro Duccio, ho scoperto che La Russa arrivava a lecco a fatto compiuto, e si che avevo notato le numerose auto blu/nere/grigie dello stato in piazza Garibaldi (ma La Russa è uno solo o quanti? quindi quante macchine servono? lasciamo stare…) è inutile dirti che è una roba già vista e sentita. D’altro canto porto rispetto a te e alle tue idee che con fervore e coerenza non tieni solo per te stesso. L’unica cosa che da amaro è che se molti ci sono che la pensano come te l’unico che urlava il suo dissenso eri tu, ma questo porta a discorsi infiniti sulla libertà e la voglia di esprimersi.

    Una postilla sul fatto di FN a ERVE: i movimenti di odio/razzismo/xenofobia nascono nelle società dove la disinformazione, il livello di studi e l’acculturamento in generale sono di livello inferiore rispetto agli standard occidentali. Lo si nota principalmente viaggiando per il mondo, non per i villaggi turistici, ma per città d’arte, capitali, festival e quant’altro…dove si può notare un interesse nelle persone all’interscambio culturale.
    Chi condivide idee con un movimento che di per se è incoerente (controlla/ate cosa significa “incoerenza” almeno nn do spazio a dubbi lessicali) da idea che nemmeno si renda conto delle falle del movimento stesso (non che gli altri partiti/movimenti/fedi siano messi meglio :D)

  • 4 giugno 2009 in 21:10
    Permalink

    @1bisio
    Magari! – almeno si potesse dire “i movimenti di odio/razzismo/xenofobia nascono nelle società dove la disinformazione, il livello di studi e l’acculturamento in generale sono di livello inferiore rispetto agli standard occidentali”
    Invece, anche se costa fatica agli integralisti, va detto che grandi intellettuali: Gentile Giovanni, classe ’75, per esempio; sono stati veri uomini di cultura e veri fascisti.
    Tutti lo sanno, i pochi che non lo sanno lo possono capire; chi lo nega è, appunto, negazionista.
    Ritenta: sarai più fortunato/a

  • 4 giugno 2009 in 23:06
    Permalink

    @1bisio:

    Erroraccio. Ritenersi superiori culturalmente per via dell’appartenenza politica è veramente spiazzante. A me mette anche un po’ tristezza. In questo modo, nonostante si parli a gran voce di democrazia, già si sbaglia perchè ci si ritene migliori delle persone che si oppongono ai nostri ideali. E se uno si ritiene migliore a prescindere, non mi pare molto democratico.

    Cultura non vuol dire sinistra, così come ultras non vuol dire destra. Certo, possiamo generalizzare quanto vogliamo, ma lo facevano anche i bianchi quando “reclutavano” gli schiavi in africa per portarli nelle americhe. Capo, santone o contadino che fosse, sempre nelle piantagioni di cotone finiva.

    E dillo a Montanelli che a destra son tutti asini…

  • 5 giugno 2009 in 08:30
    Permalink

    Caro Duccio, ho seguito la campagna elettorale di Daniele Nava abbastanza spesso e in tutte queste occasioni ti ho visto presente.
    se l’intento è nobile, nobilissimo, ovvero quello di porsi fuori dal coro della solita informazione, noto che c’è un FILO di faziosità nei tuoi interventi e soprattutto arroganza nelle domande poste ai politici, ai quali viene facile bollarti come hanno fatto.
    quindi cerca di porti veramente EQUIDISTANTE rispetto ai due poli.
    per quanto riguarda la denuncia beh non vedo di che meravigliarsi… diciamo che te la sei un po’ cercata!

  • 5 giugno 2009 in 11:11
    Permalink

    @ Fabio

    Mi dispiace che tu abbia travisato, ma la riflessione fatta sul livello culturale non dava di per se senso ad un tipo o l’altro di appartenenza politica. Infatti criticavo la poca coerenza nei dettami di Forza Nuova come potrei farlo di altri partiti del centro sinistra presento o meno alle camere. Di fatto il discorso si incentrava sull’odio razzismo e xenofobia perchè era l’esempio concreto e utile come spunto per una riflessione più generale: sono sentimenti/stati d’animo dati dalla mancanza di informazione oggettiva, cosa che in Italia è facilmente riscontrabile.

    Mi scuso se il discroso poteva sembrare fazioso, ma per mia natura evito le faziosità, ti rendono meno oggettivo di quello che bisognerebbe essere.

  • 5 giugno 2009 in 11:47
    Permalink

    @ 1bisio

    Così suona molto meglio. Il problema in realtà è proprio la resa che le nostre parole hanno quando vengono lette e interpretate da altri che si trovano al di là di un pc. Travisare un concetto è quanto di più facile possa esistere, specialmente se si cerca in tutti i modi la via per travisarlo.
    Ora, la domanda che mi pongo io è: ma se tu e anche molti altri che frequentano questo sito avete capito che non esistono forze politiche degne di definirsi coerenti coi principi espressi nei programmi elettorali, che ne parliamo a fare?

    A mio avviso, le persone potranno dire di aver vinto la loro lotta contro “la casta” o “il potere” che dir si voglia quando si terrà un G8 con le strade vuote. Facciamogli capire che non contano nulla, liberiamoci una volta per tutte da questa sudditanza psicologica nei confronti della politica e degli schemi mentali che si porta dietro. Solo così si diventa “democratici”

  • 5 giugno 2009 in 21:09
    Permalink

    Se l’autorizzazione a manifestare è stata chiesta per l’intero comitato (è così?), il Vice Questore deve spiegare solo una cosa: come mai la denuncia è invece individuale?

  • 5 giugno 2009 in 21:58
    Permalink

    @ frap1964

    L’autorizzazione è stata richiesta per una manifestazione/presidio nella piazza adiacente a quella del fattaccio.
    Il pomeriggio dell’arrivo di La Russa la suddetta manifestazione è stata annullata dal Comitato organizzatore poiché priva di significato (ci avevano traslato di quei 100 metri decisivi).
    Di fatto quindi non c’è stata alcuna “manifestazione non autorizzata”. Infatti il Vice Questore non ha discusso a riguardo, nemmeno nella denuncia penale.
    La contestazione è avvenuta a titolo personale ed è stata portata avanti dall’inizio alla fine da un solo cittadino.
    Duccio Facchini

  • 6 giugno 2009 in 11:19
    Permalink

    Fatta girare la lettera. Una precisazione: quella massima NON è di Voltaire.

    @Duccio Come ti comporterai con questa denuncia? Ti rivolgerai a un avvocato?

    Aloha

  • 6 giugno 2009 in 13:42
    Permalink

    Un grido di Libertà ti giunge da Bari ! Solidarietà Rispetto e Stima per un cittadino Libero !

    Michele Ranieri “Masciari”

  • 6 giugno 2009 in 14:25
    Permalink

    Vorrei sottolineare ancora una volta come sia l’arroganza il tratto distintivo del potere esercitato di chi ci governa e rappresenta.
    La verità edulcorate dei mezzi di informazione, soprattutto la televisione, è la loro arma più efficace.

  • 6 giugno 2009 in 17:01
    Permalink

    Caro Duccio,
    l’ho già scritto sul blog di Ricca, ho già inoltrato la tua lettera ai miei amici, ho scritto sul blog di Alessandro Robecchi ringraziandolo per aver informato i suoi lettori del fattaccio in questione.
    La mia non vuole essere una semplice professione di solidarietà: se accusano te per quello che hai detto/fatto a La Russa e trasmesso in video, io mi sento ugualmente chiamata in causa perché tu mi rappresenti in toto. Stop.
    Vorrei che fosse allegato il mio nome alla tua lettera assieme a quello di altri che sicuramente condividono il medesimo sdegno. Mi auguro pertanto che parta una petizione per sostenerti: saremo pure pochi, staremo a vedere, ma ognuno di noi vale per almeno 4 teste perchè a noi il cervello funziona molto bene, stanne certo.
    W Piero Calamandrei! Sempre.
    Angela Bandinelli

  • 8 giugno 2009 in 14:13
    Permalink

    UNITA …IN ITALIA NON ESISTE…SIAMO FAZIOSI E IDEALMENTE INCOERENTI ANCHE IN POLITICHE, ECC..INSOMMA L-UNITA E UTOPIA …INFATTI SIAMO UNITI,SU CARTA FISICAMENENTE …MA..POLITICAMENTE.SIAMO DIVISI…SU TUTTO.

  • 8 giugno 2009 in 15:53
    Permalink

    Sostegno doveroso.
    (ma si scrive po’, non pò: è l’abbreviazione di poco).

  • 8 giugno 2009 in 16:24
    Permalink

    E’ chiaro che ti sarebbe successo qualcosa di sgradevole come questo, sennò come fanno a compilare le liste degli antifascisti da mandare un domani “in vacanza” al confino?

    Dio, come stiamo cadendo in basso! Un soggetto del genere…ministro della repubblica.

    Il sangue versato durante la resistenza sta ribollendo!

  • 8 giugno 2009 in 16:27
    Permalink

    e si inizino anche a DENUNCIARE le “forze dell’ordine” per ABUSO DI POTERE,visto mai che iniziano ad arrestare i VERI delinquenti e NON chi li contesta…

  • 8 giugno 2009 in 18:01
    Permalink

    Ciao, vorrei linkare il tuo post per fare pubblicità a questa vergogna, ma il testo è poco leggibile perché ci sono dei caratteri non riconosciuti (credo virgolette, apostrofi, lettere accentate, etc.). Non è che puoi sistemarlo?
    Grazie

    C.

  • 8 giugno 2009 in 19:20
    Permalink

    Assurdo, denunciato per aver osato disturbare il povero poverino poverissimo La Russa…poi me lo fate piangere!!!
    La Russa come i leghisti e molti finti moderati mi fanno schifo perchè non rispettano alcuna legge, come gli hai detto te, parlano di sicurezza poi Forza Italia votò, chissà come mai per l’indulto, poi volevano l’immunità parlamentare ed ora hanno il Lodo Alfano. A loro interessa solo parlare alla pancia della gente ignorante, la massa, che vede un pericolo nei barconi e non nei mafiosoni italiani di qualunque zona! Che poi…la maggior parte dei clandestini viene dalle frontiere terrestre, ma puntare tutto sui barconi fa share..
    Ah, avete notate? Non ci sono più stupri!!! Vabbè, han parlato di quello di Roma, ma giusto perchè era giunta notizia all’Unità, se no sarebbe passato tutto sotto silenzio.
    Vogliono farci credere che loro si occupano di noi, che grazie a loro viviamo in Paradiso…invece non è cosi!
    BUFFONI!

  • 8 giugno 2009 in 21:42
    Permalink

    Ciao Duccio

    anche se non te ne fai nulla all’atto pratico, hai tutta la mia solidarietà e stima. Le intimidazioni iniziano, ti prego di non scoraggiarti.
    Ciao
    Sauro

  • 8 giugno 2009 in 22:25
    Permalink

    massima solidarietà per questo atto intimidatorio… in bocca al lupo !!!

  • 9 giugno 2009 in 20:19
    Permalink

    Massima solidarietà a Duccio!!!

    @fabio

    “A mio avviso, le persone potranno dire di aver vinto la loro lotta contro “la casta” o “il potere” che dir si voglia quando si terrà un G8 con le strade vuote. Facciamogli capire che non contano nulla, liberiamoci una volta per tutte da questa sudditanza psicologica nei confronti della politica e degli schemi mentali che si porta dietro. Solo così si diventa “democratici””

    Non mi convince del tutto il caso del g8, andare al g8 x me non è significato esser di destra o di sinistra, semplicemente si andava a manifestare affinche ci fosse una globalizzazione che anteponesse la dignita dei popoli,il benessere della gente ed il rispetto dell’ambiente al mero guadagno economico.
    Non li ritngo valori di fazione!
    Anni fa al g8 non ci andava nessuno a manifestare, …il boom c’è stato da seattle in poi (wto)

  • 9 giugno 2009 in 20:32
    Permalink

    Bravo, bravissimo.
    Se tutti noi italiani all’opposizione avessimo lo stesso coraggio che hai avuto tu. non saremmo arrivati a questo punto.
    Tutta la mia solidarietà.

  • 12 giugno 2009 in 21:39
    Permalink

    Punkers,

    “Non mi convince del tutto il caso del g8, andare al g8 x me non è significato esser di destra o di sinistra, semplicemente si andava a manifestare affinche ci fosse una globalizzazione che anteponesse la dignita dei popoli,il benessere della gente ed il rispetto dell’ambiente al mero guadagno economico.
    Non li ritngo valori di fazione!
    Anni fa al g8 non ci andava nessuno a manifestare, …il boom c’è stato da seattle in poi (wto)”

    Lo sai che non intendo dare una connotazione politica ad un movimento come il G8. E’ stata la grande truffa perpetrata dagli organi informativi, non certo la mia opinione. Quello che intendo forse è meglio che te lo dica faccia a faccia…

  • 15 giugno 2009 in 18:53
    Permalink

    Fatemi capire: se qualcuno denucia Berlusconi, Berlusconi è un malfattore…Se qualcuno denuncia Duccio Facchini (CHI???!!), il clima di repressione bla bla bla bla..

    mettetevi d’accordo almeno con voi stessi…

    siete dei babbi

  • 17 giugno 2009 in 20:39
    Permalink

    Il clima in Italia è QUESTO!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *