Casini

Speriamo che il body scanner giunga presto. La nuova panacea antiterrorismo permetterà di scovare il Pier Ferdinando Casini che si nasconde in ciascuno di noi. I più scaltri ne avvertono la presenza e cercano di emanciparsi svendendo il proprio essere. Altri non se ne accorgono – poveri beoti – e si ostinano a rivendicare chissà quale autonomia dal partito dei Cesa, Cuffaro, Buttiglione, Emanuele Filiberto e integralisti vari. Pensa un po’! Chi fa politica, però, lo sa: “contano i numeri”. Sorge spontanea una proposta che ai più potrebbe parer azzardata: perché, piuttosto che tampinare i lunatici cattolici imparentati con Caltagirone, non ci si concentra direttamente sul bersaglio grosso? Mi spiego. Al Piddì poco importa della Sinistra e dell’Alternativa. Al Piddì interessano i piccioli, i voti. A questo punto l’aritmetica poco si presta a teoremi stralunati: puntare al Pdl, ecco la strada! Alla fine un Bocchino, un Cicchitto, un Bondi, risiedono amabilmente dentro l’io di noi, presuntuosi sinistrorsi. Il castello di Casini finirebbe in un pastrocchio, il Pd governerebbe ovunque e il “clima” tornerebbe sereno. Il bipartitismo sarebbe tutelato e la Democrazia definitivamente svuotata. La moglie ubriaca e la botte piena. La Puglia in mani sicure e il Lazio pure. Come la Bresso e l’Alta Velocità. Insomma, il puzzle si vedrebbe completato (persino con pezzi avanzati). Niente più mandati esplorativi, niente più Assemblee di cartapesta, niente più congressi. Diamo formalmente vita a ciò che sostanzialmente esiste già. Mi spingo oltre, ne propongo addirittura il nome: Alleanza per l’Italia. Ops!

PS: La Binetti ed Enzo Carra minacciano di lasciare il Pd. Chiunque, come me, fosse terrorizzato da tale perdita può scrivere ai rispettivi onorevoli pregandoli di desistere. Un gesto doveroso, da vero teodem.

Duccio Facchini

One thought on “Casini

  • 14 Gennaio 2010 in 00:19
    Permalink

    Se questi politici mettessero anche solo la metà delle energie utilizzate per preservare il proprio potere ed i propri privilegi nei veri problemi del Paee saremmo sulla buona strada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *