I prossimi appuntamenti e l’Acqua pubblica

L’abbiamo scritto e ripetuto più volte: la Banda un po’ destrorsa e un po’ incapace, almeno in città, è andata a casa; il nostro impegno e la nostra spinta propulsiva no.

Da gennaio sino ad oggi abbiamo organizzato manifestazioni, serate ed iniziative ricche di spunti di approfondimento e fonti di dibattito. Andremo avanti. La data più vicina è domani sera (giovedì 8) alle 21 presso la Sala conferenze della Banca Popolare di Sondrio. Arriverà Alessio Ciacci, amministratore del Comune di Capannori (Lucca). Parleremo con lui di “Rfiiuti zero” e delle buone pratiche che si possono mettere in campo per sanare il circolo vizioso.

Il 24 aprile sarà la volta del Critical Mass Partigiano. Un’iniziativa concordata con l’A.n.p.i. che vuol ripercorrere in chiave alternativa i luoghi simbolo della Resistenza cittadina. Il fascismo dolce di questi tempi si ciba soprattutto del revisionismo e della cancellazione soft della memoria civile e democratica del Paese. E’ per questo che la biciclettata per una mobilità a misura di cittadino si trasformerà per l’occasione in una colorata giornata di Resistenza e di dignità, fatta di luoghi, testimonianze, storia e documenti. Partiremo alle 14.30 da Piazza Garibaldi. A breve caricheremo sul sito il volantino per l’adeguata diffusione.

Il 26 aprile sarà qui a Lecco Gabriele del Grande, giovanissimo giornalista e scrittore toscano fondatore dell’osservatorio sulle vittime dell’emigrazione Fortress Europe. Presenterà il suo ultimo libro “Il mare di mezzo”. Ci vedremo come al solito all’Officina della Musica dalle ore 21.

In quanto parte del Comitato Lecchese per l’Acqua pubblica e i Beni comuni, tra pochi giorni partiremo con la raccolta firme per sostenere i tre quesiti referendari contro la privatizzazione dell’oro blu ed il continuo attacco al Bene Comune in generale.

“Sono stati depositati il 31 marzo 2010 presso la Corte di Cassazione di Roma i quesiti per i tre referendum che chiedono l’abrogazione di tutte le norme che hanno aperto le porte della gestione dell’acqua ai privati e fatto della risorsa bene comune per eccellenza una merce. Leggi tutto
Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua insieme a numerose realtà sociali e culturali promuove tre referendum abrogativi delle norme che hanno privatizzato l’acqua per rendere possibile qui ed ora la gestione pubblica di questo bene comune. Sosterranno tale iniziativa anche diverse forze politiche.

Sullo stop alle politiche di privatizzazione e sulla necessità di una forte, radicata e diffusa campagna nazionale, un vastissimo fronte in queste settimane si è aggregato al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua: dalle associazioni dei consumatori alle associazioni ambientaliste, dal mondo cattolico e religioso al popolo viola, dai movimenti sociali al mondo sindacale, alle forze politiche.

Il costituendo Comitato Promotore
Tutte e tutti insieme abbiamo deciso di lanciare a partire dal prossimo mese di aprile, una grande campagna di raccolta firme per la promozione di tre quesiti referendari.

Leggi la relazione introduttiva ai quesiti referendari

Quesito referendario n. 1: “volete voi che sia abrogato l’art.23 bis L. 133/08 così come modificato dall’art. 15 L. 166/09. Leggi tutto

Quesito referendario n. 2: “volete voi che sia abrogato l’art. 150 del D.lgs 152/06 (c.d. Decreto Ambientale). Leggi tutto

Quesito referendario n. 3: “volete voi che sia abrogato l’art. 154 del D.lgs 152/06 (c.d. Decreto Ambientale). Leggi tutto

Qui Lecco Libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.