Clandestino Day – settembre 2010

“NOI NON RESPINGIAMO”
Dati, statistiche, informazioni, contributi autentici, numeri, approfondimenti, analisi della deriva securitaria ma anche festa, scuola popolare, canti, incontri, interazione da tutto il mondo in PIAZZA XX SETTEMBRE e all’OFFICINA DELLA MUSICA (venerdi 24 e sabato 25 settembre)

Riteniamo sia utile, necessario, indispensabile proporvi di mettere nelle comuni agende autunnali nuovamente questo impegno civico.
L’anno passato fu organizzato a Lecco con successo il primo appuntamento, partecipato da centinaia di persone. Costruito riunione dopo riunione come la porta di Lampedusa di Mimmo Paladino.
Il gruppo dello scorso anno era composto da numerose realtà diverse delle quali hanno contribuito attivamente alla realizzazione e alla presenza in piazza.

E’ tempo di franchezza: nel giro di un anno è cambiato poco, è peggiorato parecchio. La liturgia di Governo è la stessa, i respingimenti vengono effettuati senza sosta, la partnership con la Libia procede a gonfie vele, il razzismo di Stato non conosce isole felici. Quando non tornano utili come bandiere elettorali, i migranti son buoni per qualche calcolo economico. Come se la loro straordinaria necessità fosse dettata da un pietismo col pallottoliere.
Ne abbiamo avuto diretto racconto negli incontri pubblici che anche dopo il Clandestino Day abbiamo oragnizzato. A partire dallo spettacolo teatrale di Amed Ba “Invisibili”, alle conferenze di presentazione dei libri “Il mare di mezzo ” del promotore di Fortesse Europe Gabriele Del Grande e “Servi” di Marco Rovelli, che per primo parlò del “caso Rosarno”.

Fra non molto vorremmo provare a mandare una possibile scaletta/bozza di percorso partecipativo per condividere assieme, in maniera il più possibile responsabile l’organizzazione del Clandestino Day 2010.
Per poter scegliere una data per un primo incontro organizzativo siamo a chiedervi una vostra prima dichiarazione di interesse a costituire insieme a noi il percorso per questa giornata nazionale e contemporaneramente una vostra preferenza per un’eventuale  riunione “pre vacanze” cioè prima dell’8 agosto o posticiparla ad inizio settembre.

Anche quest’anno ci auguriamo che questo percorso informativo e formativo possa trovare da parte vostra, delle associazioni e di altri soggetti interessati, attenzione e sostegno (lo promuoviamo come associazioni e singoli cittadini, senza il supporto dei partiti politici a cui chiederemo solo una normale adesione ma non l’impegno organizzativo).

La “deriva italiana” non può essere ancora taciuta. Il razzismo di stato, le stragi del mare, le angherie verso i migranti, la violenza, la propaganda contro le minoranze, la ghettizzazione dell’altro, la tragedia che avvolge i moderni lager e il reato di clandestinità non possono lasciarci indifferenti. Il Diritto negato ai migranti è un vulnus grave, una privazione profonda del Diritto di ciascuno. Il Diritto non è alienabile, tanto meno barattabile con una pettorina fosforescente o un fazzoletto verde. Dobbiamo mobilitarci. Senza esitazione.

Intanto, appena potete quindi inviateci una breve e-mail di risposta per capire  almeno l’interesse al «Clandestino day 2010», poi, a settembre ci aggiorniamo con le notizie più complete per concretizzare l’iniziativa.

per Clandestino DAY 2010
Mariacarla Castagna, P
aolo Trezzi, Silvia Pirovano, Corrado Conti, Martina Bolognese Duccio Facchini

Qui Lecco Libera

One thought on “Clandestino Day – settembre 2010

  • 28 Luglio 2010 in 11:31
    Permalink

    Io sono con voi, e così tutto il nostro gruppo del popolo viola. Ci terremmo a partecipare alla riunione, purtoppo però io personalmente non ci sarò fino al 15 agosto, ma penso altri del gruppo riusciranno a esserci.
    Teniamoci in contatto,
    ciao
    Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *