Chiosco di Parè, una precisazione

In merito all’articolo scritto dalla giornalista de La Provincia di Lecco, Patrizia Zucchi, avente per oggetto le vicende della scorsa estate (peraltro già note) relative alla nuova gestione del “pratone” di Parè a Valmadrera, tengo a precisare che il contesto entro cui sono state inserite le frasi a me attribuite restituisce un quadro che non coincide con quello rappresentato a Galbiate la sera in cui quelle stesse frasi sono state pronunciate.

Duccio Facchini
Qui Lecco Libera

Un pensiero riguardo “Chiosco di Parè, una precisazione

  • 22 Novembre 2011 in 10:16
    Permalink

    Come al solito le illustri testate giornalistiche della città riportano i fatti e le parole dette secondo i propri dettami. Molto probabilmente cercano di scopiazziare l’atteggiamento delle più grandi testate nazionali, a mio avviso danno solo l’idea di non saper fare altro che un campanilistico giornaletto.

    PS
    E non è la prima volta, ne la prima testata… (LA GAZZETTA DI LECCO, IL GIORNALE DI CL..ops di LECCO etc.. etc..)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *