Buone notizie da Torre de Busi

Una buona notizia è una buona notizia. L’avanzamento dei lavori di ristritturazione del rustico confiscato alla ‘ndrangheta nel comune di Torre de Busi è sicuramente una buona notizia. Senza alcuna presunzione, possiamo tranquillamente affermare che, se non ci fosse stata la nostra documentata denuncia sullo stato di abbandono e di occupazione dell’immobile di via Sonna, nulla si sarebbe mosso.

Il progetto di ridestinazione del bene confiscato ad appartamenti per famiglie o persone bisognose – realizzato e sostenuto da Aler Lecco (presieduta fino a poche ore fa da Antonio Piazza, noto ai più per la recente performance in materia di copertoni), Regione Lombardia e la Provincia di Lecco – procede seppur in ritardo, con risultati confortanti.

Il rustico che fino a due anni fa era un bene confiscato abbandonato è oggi vicino alla destinazione ad uso sociale.

Le fotografie che pubblichiamo ne sono l’obbiettiva testimonianza.

 Qui Lecco Libera

One thought on “Buone notizie da Torre de Busi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *