Cesare Damiano

Cesare Damiano

Ad autunno una grande mobilitazione, però ad autunno, non prima.
Le foglie secche ed il sole d’ottobre porteranno consiglio. Manifestare in estate, magari a luglio, è da stolti.
Arreca danno all’opposizione e fortifica la maggioranza.
Con queste subdole motivazioni, l’establishment dei “democratici” ha spiegato il perchè del rifiuto di scendere in piazza per manifestare contro gli attacchi frontali della banda Berlusconi nei riguardi della Giustizia e della libertà di stampa.

L’8 luglio, a Roma, in piazza Navona, dalle ore 18.00, avrà luogo una grande manifestazione di protesta. Società civile, uomini di cultura ed il partito di Di Pietro hanno più volte invitato Veltroni a svegliarsi. Incazzarsi ora. Perchè la situazione è grigia, se non nera. Attendere significherebbe acconsentire.
Demonizzare i movimenti di piazza e di protesta significherebbe avallare le scorribande del Nano.
Walter sonnecchia. Ora, per uscire dal vicolo cieco in cui s’è infilato, parla di una raccolta di firme – cinque milioni – per sfiduciare l’attuale esecutivo.

Giustizia e difesa della Costituzione non bastano. S’è fatto passare il messaggio che tutelare i diritti sanciti dalla Carta costituzionale evidenzi un che di “giustizialismo” e ottusità politica. Essere contro Berlusconi è visto ormai come un particolare di cui vergognarsi.
Manifestare contro di lui è spacciato come “inutile”, svantaggioso.
Intanto però, esautorando il Parlamento, il Nano si sistema i propri affari giudiziari in barba di un’opposizione blanda e narcotizzata.

Dal momento che il Partito Democratico rappresenta milioni di persone, ritenevo fondamentale interpellare un suo esponente di spicco sul tema.

Il 4 luglio, a Lecco, è passato l’ex ministro del lavoro Cesare Damiano. Il nucleo della serata gravitava intorno ai temi sociali ed al lavoro.
Al termine della serata ho provato ad avvicinare l’onorevole.
A voi il resoconto.

Duccio Facchini

10 pensieri riguardo “Cesare Damiano

  • 9 Luglio 2008 in 12:46
    Permalink

    Inciucio! :)

    ….il PD si sveglia in autunno…quando le leggi saranno già approvate??

  • 9 Luglio 2008 in 14:44
    Permalink

    duccio, mi lasci sempre di stucco…

    ma proprio non ti entra in testa che esiste da parte di chiunque anche il diritto a non rispondere.

    E alle tue insistenze è piuttosto motivata una risposta (non sono aggiornato).

  • 9 Luglio 2008 in 22:49
    Permalink

    Ragazzi, io capisco il popolar furore e la voglia di scendere in piazza, ma non avrete mica pensato che Veltroni sarebbe andato in una piazza per essere contestato; cerchiamo di essere seri quando facciamo critiche.
    Per l’opinione su come il PD si sta movendo rinvio al commento che avevo scritto,è il 13° del post precedente.
    Poi si sa che le piazze sono importanti e tutto, sono uno degli strumenti che i cittadini hano per parlare con la politica ma c’è modo e modo di andare in piazza, e se addirittura Di Pietro ha dovuto dissociarsi da alcune affermazioni, forse vuol dire che si è andati un pò oltre. Intanto preferisco rompere le scatole dall’interno nella speranza che si possa fare qualcosa di meglio e infretta, per creare un’opposizione che sappia lavorare in parlamento ed essere chiara con cittadini ma soprattutto che sia unita.

  • 10 Luglio 2008 in 11:53
    Permalink

    Sì, quello sì: c’è modo e modo di andare in piazza. Ad esempio, senza i comici…

    Però il PD indispettisce molto con la sua staticità. Stiamo a vedere.

  • 10 Luglio 2008 in 18:45
    Permalink

    Bè magari in Piazza sarebbe stato anche contestato, ma se io fossi un il leader del secondo partito nazionale, me ne fotterei di quelli che in parte mi contestano e scenderei in Piazza per il mio millione di persone. Non scendendo in Piazza mi pare abbia solo peggio, e dato che le alternative erano due, l’altra era sicuramente migliore.

  • 11 Luglio 2008 in 15:43
    Permalink

    è vergognoso che un parlamentare si rifiuti di risponder. è vero che le persone hanno questo diritto ma se lo vuoi esercitare fai a meno di farti eleggere. un parlamentare è pagato, e anche profumatamente, anche per rispondere alle legittime domande sul suop lavoro. se il mio capo, in ditta, mi chiede qualcosa io non mi posso avvalere del diritto a non rispondere! finiamola dunque di dire che poverini bisogna permetterglielo. duccio fa bene a porre le questioni e la mancata risposta indica solo una bella coda di paglia!

  • 14 Luglio 2008 in 09:18
    Permalink

    Scusate se commento in ritardo ma ho lavorato alla Festa Democratica Alta Brianza … Il PD non è statico, in parlamento sta lavorando molto, è la scelta di non urlare che “per ora” non sta pagando, perchè sui giornali è più facile finire se dai del “magnaccia” piuttosto che se emendi un provvedimento.
    Inoltre, stiamo facendo una cosa mai vista nella storia politica, che è creare un partito nuovo da partiti esistenti. Non è facile, o almeno non lo è per molte persone che hanno una storia politica loro e che vogliono essere (ancora) protagoniste di questa nuova stagione, e questo crea dei problemi sia di direzione politica che di comunicazione.
    Per fortuna c’è chi questa novità la vive nel pieno del suo significato.

  • 14 Luglio 2008 in 09:23
    Permalink

    Scusate se commento in ritardo ma ho lavorato alla Festa Democratica Alta Brianza … Il PD non è statico, in parlamento sta lavorando molto, è la scelta di non urlare che “per ora” non sta pagando, perchè sui giornali è più facile finire se dai del “magnaccia” piuttosto che se emendi un provvedimento.
    Inoltre, stiamo facendo una cosa mai vista nella storia politica, che è creare un partito nuovo da partiti esistenti. Non è facile, o almeno non lo è per molte persone che hanno una storia politica loro e che vogliono essere (ancora) protagoniste di questa nuova stagione, e questo crea dei problemi sia di direzione politica che di comunicazione.
    Per fortuna c’è chi questa novità la vive nel pieno del suo significato.

    P.S.
    Non ricordo bene ma mi pare che a Damiano fosse chiesto di commentare le parole della Finocchiaro, credp sia comprensibile il suo non rispondere, è possibile che non sapesse cosa Lei avesse detto e volesse evitare interpretazioni. Se avesse risposto sarebbe stato meglio, ma dubito che il lavoro di un parlamentare sia quello di commentare le dichiarazioni di altri parlamentari. Personalmente preferisco che si occupi di Lavoro.

  • 14 Luglio 2008 in 11:15
    Permalink

    Bè ma se sono le parole del tuo STESSO partito, mi pare che sia importante, anche perchè la domanda non è stato fatta al tale che pulisce le bandiere del circolino di paese…..se Duccio dicesse qualcosa sotto nome di QLL, come la Finocchiario ha fatto come onorevole del proprio partito, un qualcun’altro a caso come Gigi dovrebbe poter e saper commentare le parole di Duccio. Poi in QLL è comprensibile che non possa sempre avvenire, ma, in un partito importantissimo, con delle persone moltissimo pagate,…..mi sembra un pò sbagliato che ciò non avvenga.

  • 23 Luglio 2008 in 02:15
    Permalink

    trovo assurdo il movimento del PD…
    il partito di “opposizione” più importante non fa opposizione….
    questo governo sta diventando un regime e veltroni tentenna,forse certi interventi di comici nella manifestazione a roma
    sono stati esagerati però bisogna porre l’accento su fatti che in realtà ci tolgono gran parte dei diritti che ci spettano….
    e veltroni minimizza….bisogna far casino e aprire gli occhi alla gente che si trova davanti come unico leader politico,silvio berlusconi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.