Il 5×1000 alla pizzeria “Il Giglio”, la risposta dell’Assessore Donato

Pubblichiamo di seguito la risposta dell’Assessore comunale alle Politiche Sociali Ivano Donato alla nostra richiesta di informazioni in merito alla vicenda della pizzeria “Il Giglio” e dei “conti che non tornano“. Ci scusiamo per il ritardo con cui ne diamo notizia.

“Ecco le precisazioni dovute in relazione alla lettera apparsa sulla Provincia di Lecco del 5 giugno e riportata anche sul sito di “QUI’ LECCO LIBERA” . La giornalista Galli effettivamente ha dimenticato di menzionare il Comune di Lecco come attore che partecipa al finanziamento della ristrutturazione della “Ex Pizzeria Giglio”. Infatti se avete voglia, potete leggere articolo che parla della stessa iniziativa del 5 x mille, su il Giorno. In questo quotidiano, vengono riportate esattamente i tre finanziatori del progetto “Fondazione Cariplo, Comune di Lecco, Consorzio Consolida” a dimostrazione che durante la conferenza stampa questi dati erano stati correttamente riportati ai presenti.

Tempistica di ristrutturazione.

A me risulta l’inizio lavori per settembre. Questa data è quella che mi è stata indicata al mio insediamento come Assessore. Dubito quindi fortemente che i lavori potranno finire per dicembre a meno che avvenga un miracolo. Per serietà comunque verso i cittadini, è doveroso dire che è da circa un mese (e precisamente da quando mi sono incontrato per lo stesso problema con Duccio Facchini) che sollecito gli uffici competenti (studio notarile di Como scelto da miei predecessori immagino), affinchè quantifichino l’ammontare delle ipoteche. Questo è dovuto, a prescindere dai tempi di ristrutturazione, proprio perchè i lecchesi devono sapere l’esatto importo che è in capo all’immobile. Di questo se ne è parlato anche nell’ultima seduta di giunta del 3 giugno.

Importo del 5 x mille

La proposta del 5 x mille da lasciare ai servizi sociali del comune, penso sia un modo importante per concretizzare con progetti tangibili i soldi che i cittadini decidono di affidarci. Come avrete notato, i progetti sono 2 e quindi le quantificazioni concrete le potremmo avere

1)  tra 2 anni quando avremo i soldi in mano

2)  secondo le necessità e le esigenze del momento (sarà più al Giglio? sarà di più al centro disabili?). Di sicuro riguarderanno questi due progetti.

Di sicuro le idee non mancano e vi invito caldamente a farvi prossimi verso i nostri concittadini che devono fare ancora il modulo 74 0, (di solito professionisti e commercianti che però rispondono solo nel 30% dei casi!! ), per sostenere l’iniziativa.

Un saluto

Ivano Donato – 6 giugno 2010″

Bene così. O quasi. Prima di tutto nessuno ha mai messo in dubbio i dati e i costi presentati durante la conferenza stampa, quanto piuttosto si è fatto notare il lapsus della giornalista Galli. Inoltre, l’incontro avuto con l’Assessore Donato circa un mese fa si è concentrato sul bene “Wall Street” e lo “scambio” avvenuto nel gennaio scorso tra Prefettura e Commissario Prefettizio. Diciamo che “lo stesso problema” di cui parla l’Assessore (le pretese bancarie) è saltato fuori cammin facendo.

Rimaniamo comunque in attesa di aggiornamenti sull’ammontare delle ipoteche.

Qui Lecco Libera

One thought on “Il 5×1000 alla pizzeria “Il Giglio”, la risposta dell’Assessore Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *